Post con il tag: "(dinamiche coppia)"



Il conflitto interno ad una coppia può spesso sembrare contorto, stratificato e difficile da comprende. Al di la dei motivi e dei contenuti di una discussione ciò che è utile per la risoluzione del conflitto è comprendere le dinamiche sottostanti allo stesso; più che il contenuto della discussione sono importanti i processi di funzionamento dei singolo membro all’interno della coppia. Distinguere la comunicazione esplicita o manifesta, ciò che si dice, e la comunicazione latente o...

Nelle fiabe, il cavaliere è un uomo nobile e coraggioso che salva la principessa e tutte le persone in difficoltà senza chiedere, per le proprie buone azioni, nulla in cambio. Nel mondo reale invece la sindrome del Cavaliere Bianco è indice della forte inclinazione da parte di alcuni uomini a cercare donne che hanno bisogno di aiuto o sembrano bisognose di supporto. Il cavaliere bianco è quel tipo d’uomo che di sua iniziativa, e senza sforzo, sente la necessità di fornire aiuto senza...

La sindrome, o complesso, di Cenerentola è stata descritta per la prima volta da Colette Dowling in un suo libro; si riferisce a quelle donne che, inconsciamente, desiderano essere curate e sostenute dagli altri poiché temono di raggiungere la propria indipendenza. Questa sindrome prende il nome dal personaggio della fiaba Disney “Cenerentola” in cui la protagonista è una giovane donna, bella, istituita, educata, lavoratrice che però ha bisogno di una “forza esterna” che la salvi...

Ci sono persone che hanno relazioni diverse lungo il corso della vita che tuttavia nascono, evolvono e si concludono in modo similare. Mettono in atto uno schema inconscio predefinito, una serie di comportamenti che come esito finale portano a sabotare il rapporto d'amore per ritrovarsi single e sole. All’inizio il partner viene idealizzato per le caratteristiche che mostra di possedere. In realtà, come dice il detto, non è mai tutto oro quello che luccica. Ogni persona col tempo rivela...

Tutti nella vita di relazione mettiamo in scena dei giochi psicologici, spesso inconsapevoli, all’ scopo di ottenere una qualche forma di tornaconto. Un gioco psicologico è caratterizzato da dinamiche competitive molto frequenti fra due o più persone che si conclude col sperimentare un’emozione finale spiacevole. Si tratta di uno schema di comportamento in cui gli elementi tipici sono la ripetitività e la mancanza iniziale di consapevolezza dei “giocatori” circa la conclusione...