SOSTEGNO PSICOLOGICO, PSICOTERAPIA E IPNOSI:

Le sedute preliminari (in genere 3 colloqui) sono utili per accogliere la richiesta d' aiuto, raccogliere informazioni sul problema, sulle soluzioni tentate e sui bisogni della persona. Servono a me per capire se sono in grado di aiutarla; alla persona per capire se sono il terapeuta più adatto non tanto per le mie competenze ma per come mi relaziono. Permettono di creare l' "alleanza terapeutica": ci si deve sentire al sicuro, accolti con benevolenza e liberi di parlare di tutto.

Solo dopo questa prima fase è possibile decidere se procedere con la "presa in carico" ovvero assumersi entrambi l''impegno di lavorare su un obiettivo concreto e realistico che dia direzione al percorso.

E' fondamentale che il paziente sia motivato e che porti, seduta dopo seduta, contenuti sui quali intende confrontarsi. Alle sedute colloquiali possono alternarsi sedute esperienziali per affrontare in modo creativo convinzioni erronee, atteggiamenti disfunzionali e vissuti spiacevoli. Il mio compito è rimandare i processi sottesi ai modi con cui la persona affronta determinate situazioni, affinché ne sia consapevole, ed aiutarla ad individuare alternative più funzionali.

La finalità è il rafforzamento dell’Io, delle capacità e delle risorse che ciascuno intrinsecamente possiede per riuscire a vivere bene il presente, fare pace col passato e progettare un nuovo futuro. Uso un linguaggio semplice ed un approccio terapeutico integrato basato su: 

 

Analisi Transazionale (Eric Berne): per rielaborare la storia di vita, portare alla consapevolezza le decisioni prese durante l'infanzia alla base dei processi di funzionamento intrapsichico (copione) e relazionale (giochi psicologici) così che la persona possa decidere quali modalità mantenere nel presente e quali modificare. (info qui).


Ipnosi ericksoniana (Milton Erickson): uno stato speciale di coscienza, di attenzione focalizzata, in cui l'inconscio lavora in modo intuitivo e creativo su pensieri, sensazioni, emozioni, atteggiamenti. Senza i filtri della mente razionale è possibile recuperare risorse, far emergere nuove soluzioni, depotenziare comportamenti disfunzionali, sanare ferite in sospeso. (info qui).


Sedia vuota (Fritz Perls) e Footprintings (Susan Dowel) per lavorare sulle parti di sè ferire o in conflitto ed ascoltare i messaggi che il corpo invia. Somatic Experiencing (Peter Levine) e Timeline (PNL) per lavorare sulle esperienze del passato con gli occhi e le risorse del presente.