· 

TEST DELL' INTELLIGENZA EMOTIVA 

Il tema dell'intelligenza emotiva è stato trattato nel 1995 dallo psicologo statunitense Daniel Goleman nel libro “Emotional Intelligence”. In questo libro l'autore afferma, tra l'altro, che la conoscenza di se stessi, la persistenza e l'empatia sono elementi che nascono dall'intelligenza umana, e sono quelli che probabilmente influenzano maggiormente la vita dell'uomo. Spesso queste capacità, che vanno a costituire l'intelligenza emozionale, erano sottovalutate, ignorate o non considerate come elemento rilevante nel calcolo del quoziente d'intelligenza (QI).
Secondo Goleman sono 5 i pilastri su cui si basa l’intelligenza emotiva:

  • Consapevolezza di se stessi;
  • Motivazione;
  • Empatia;
  • Abilità sociali (quali competenze comunicative, leadership, soluzione dei conflitti e dei problemi, capacità di prendere decisioni);
  • Autocontrollo.

 

Di seguito un breve test per misurare autonomamente il proprio livello di IE. Prendi nota della sequenza delle lettere delle tue risposte mano a mano procedi con la lettura delle domande (A, B, C, D o E):

 

1. Quando mi sento a disagio, non so cosa o chi stia provocando il mio malessere:

 

A) Raramente. 

B) Spesso. 

C) A volte.

D) La maggior parte del tempo. 

E) Quasi mai.

 

2. Ci sono diverse cose che non vanno in me e non riesco a piacermi:

 

A) La maggior parte del tempo. 

B) Spesso.

C) Raramente. 

D) A volte.

E) Quasi mai. 

 

3. A volte, alcune persone mi fanno sentire sbagliato o in errore, qualsiasi cosa io faccia:

 

A) La maggior parte del tempo. 

B) A volte. 

C) Quasi mai. 

D) Spesso. 

E) Raramente. 

 

4. Quando commetto errori tendo a colpevolizzarmi e a ripetermi frasi tipo “non sono capace” ,“non ce la faccio”, “perché capita sempre a me?”.

 

A) Quasi mai.

B) La maggior parte del tempo. 

C) Raramente.

D) A volte. 

E) Spesso. 

 

5. Mi sento a disagio in situazioni in cui devo dimostrare affetto: 

 

A) Spesso. 

B) La maggior parte del tempo. 

C) Raramente.

D) A volte. 

E) Quasi mai.

 

6. Mi capitano situazioni in cui mi sento forte, capace e all’altezza: 

 

A) La maggior parte del tempo. 

B) Spesso.

C) Quasi mai.

D) Raramente.

E) A volte.

 

7. Quando voglio realizzare qualcosa, trovo ostacoli che mi impediscono di raggiungere i miei obiettivi: 

 

A) Quasi mai.

B) A volte.

C) La maggior parte del tempo. 

D) Spesso.

E) Raramente.

 

8. Quando ho un problema rimugino e rimugino:

 

A) Spesso.

B) Quasi mai. 

C) Raramente. 

D) La maggior parte del tempo. 

E) A volte.

 

9: Rimango freddo e distaccato fino a quando non conosco veramente una persona: 

 

A) Spesso.

B) La maggior parte del tempo. 

C) Raramente.

D) A volte.

E) Quasi mai. 

 

10. Mi sento a disagio nel dire cose come "ti amo" o “mi piace quello che hai fatto”, anche quando le sento davvero:

 

A) Quasi mai.

B) La maggior parte del tempo. 

C) Spesso.

D) Raramente. 

E) A volte.

 

11. Durante le mie giornate mi annoio: 

 

A) Spesso. 

B) Quasi mai. 

C) Raramente. 

D) A volte.

E) La maggior parte del tempo. 

 

12. Mi preoccupo per cose che gli altri non prendono in considerazione: 

 

A) Quasi mai.

B) La maggior parte del tempo. 

C) A volte.

D) Spesso. 

E) Raramente.

 

13. Ho bisogno dell’approvazione degli altri per avere fiducia in me: 

 

A) Raramente. 

B) La maggior parte del tempo.

C) Quasi mai.

D) Spesso.

E) A volte.

 

14. Mi capita di sentirmi come in un vicolo cieco:

 

A) Quasi mai.

B) A volte.

C) La maggior parte del tempo.

D) Spesso. 

E) Raramente.

 

15. Non sono soddisfatto del mio lavoro a meno che qualcuno non lo approvi: 

 

A) Quasi mai. 

B) Spesso.

C) La maggior parte del tempo. 

D) A volte.

E) Raramente.

 

16. Gli altri mi dicono che ho una reazione eccessiva a piccoli problemi:

 

A) Quasi mai. 

B) A volte.

C) Spesso. 

D) Raramente. 

E) La maggior parte del tempo. 

 

17. Sono infelice e non so bene perché:

 

A) Quasi mai. 

B) Raramente.

C) Spesso.

D) La maggior parte del tempo. 

E) A volte.

 

SCHEMA DI ATTRIBUZIONE DEI PUNTEGGI ALLE 17 AFFERMAZIONI:

1) A=2; B=4; C=3; D=5; E=1 

2) A=5; B=4; C=2; D=3; E=1 

3) A=5; B=3; C=1; D=4; E=2 

4) A=1; B=5; C=2; D=3; E=4 

5) A=4; B=5; C=2; D=3; E=1 

6) A=1; B=2; C=5; D=4; E=3

 

7) A=1; B=3; C=5; D=4; E=2 

8) A=4; B=1; C=2; D=5; E=3 

9) A=4; B=5; C=2; D=3; E=1 

10) A=1; B=5; C=4; D=2; E=3 

11) A=4; B=1; C=2; D=3; E=5 

12) A=5; B=1; C=3; D=2; E=4

13) A=2; B=5; C=1; D=4; E=3 

14) A=1; B=3; C=5; D=4; E=2 

15) A=1; B=4; C=5; D=3; E=2 

6) A=1; B=3; C=4; D=2; E=5 

17) A=1; B=2; C=4; D=5; E=3 


PROFILI IN BASE ALLA SOMMA DEI PUNTEGGI:

 

Fino a 33: Il tuo Quoziente Intellettivo Emotivo (QIE) è eccellente molto superiore alla media. Questo significa che, in linea generale, sei in grado di esprimere i tuoi sentimenti con chiarezza nelle situazioni appropriate. Sei ottimista e positivo, e ti adatti bene ai cambiamenti. Sai affrontare in modo efficace lo stress, interagire con gli altri e comunicare in maniera adeguata. Stai bene con te stesso, e conosci e apprezzi i tuoi talenti e punti di forza così come i tuoi punti deboli. Sei in grado di motivare te stesso, di trovare l'energia e la forza necessaria per completare ciò che è necessario fare per raggiungere i tuoi obiettivi. Sei una persona che sa attingere alle sue risorse di fronte agli inconvenienti e alle difficoltà  della vita; che supera le circostanze negative senza conservare amarezza e rancore, e che è in grado di entrare in rapporto empatico con gli altri. Queste preziose capacità ti porteranno sicuramente benefici a lungo termine, come relazioni più forti, migliori condizioni di salute e felicità personale. 

 

Da 34 a 51: Il tuo Quoziente Intellettivo Emotivo  (QIE) è nel range medio. Sei in grado di riconoscere e affrontare le tue emozioni e quelle degli altri in maniera sufficientemente efficace. Questo è evidente nella tua capacità di relazionarti con gli altri, di esprimere i tuoi bisogni, di mantenere un livello soddisfacente di salute emotiva. Eppure non stai sfruttando a pieno  il tuo potenziale emotivo. Puoi significativamente incrementare il tuo Quoziente di Intelligenza Emotiva apprendendo e mettendo in pratica nuove competenze e modalità più efficaci di relazionarti alle tue motivazioni e agli altri esseri umani. L'uso delle tue energie e delle tue risorse personali può essere affinato e reso più armonico. I vantaggi saranno numerosi: relazioni più forti e gratificanti, una carriera di successo, una migliore salute emotiva e un miglior benessere in generale. Le potenzialità ci sono. A te decidere se desideri coltivarle e farle crescere.

 

Da 52 a 85: C'è qualche cattiva notizia e una notizia buona. La cattiva  notizia è che il tuo quoziente d'intelligenza emotiva (QIE) è relativamente basso. In un certo senso, ciò significa che non hai ancora  raggiunto il tuo pieno potenziale. Un basso Quoziente Intellettivo Emotivo (QIE) ha un impatto negativo su tutti gli aspetti della vita: ne risentono le relazioni sociale e affettive, la salute emotiva e il livello di motivazione. Come conseguenza del tuo comportamento gli altri possono vederti come critico, inespressivo, inibito, distaccato, freddo, o addirittura fonte di stress. Le tue difficoltà a relazionarti  con gli altri e  nell'affrontare con successo e partecipazione emotiva molte situazioni della vita possono avere un impatto negativo  sulla tua salute; le persone con bassi QIE sono inclini ad ansia, depressione, senso di colpa eccessivo, aggressività, bassa autostima, e problemi legati allo stress. È probabile che anche tu abbia difficoltà ad affrontare la vita  con gioia, fermezza, determinazione, e a cogliere i successi e le gratificazioni che la vita ha in serbo per te. Ora la buona notizia: approfondendo la conoscenza di te stesso, aumentando il tuo livello di consapevolezza, imparando e mettendo in pratica nuove competenze e modalità più efficaci di relazionarti con le persone, puoi migliorare significativamente il tuo QIE. I vantaggi saranno numerosi: relazioni più forti e soddisfacenti, una carriera di successo, una salute migliore e un incremento del benessere generale. Puoi ancora risolvere alcuni misteri e segreti della vita, e dalla vita avere ricompense che non avresti immaginato.

 

 

 Dr. Maurizio Sgambati - Psicologo Psicoterapeuta Ipnoterapeuta

Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dott. Maurizio Sgambati e non possono essere, neppure in parte, copiati o utilizzati altrove senza consenso. Ogni diritto è riservato ai sensi della normativa vigente; l'uso non autorizzato verrà perseguito.