· 

Il modello PERMA della felicità.

Martin Seligman è considerato il padre della psicologica positiva; ha elaborato un modello della felicità composto da 5 elementi che messi assieme compongono l’acronimo “P.E.R.M.A.”. Da qui appunto deriva il PERMA Model del felicità. Si tratta di componenti essenziali al benessere durevole di oggi persona più che relative ad uno stato di momentanea felicità.

PERMA sta per: P – Positive emotion (emozione positiva), E – Engagement (coinvolgimento), R – Relationships (relazionalità), M – Meaning (significato), A – Accomplishment (Realizzazione). Vediamole nel dettaglio:

 

 

P. Positive Emotion - Emozioni Positive:

per stare bene abbiamo bisogno di provare emozioni e sensazioni positive come la pace, la gratitudine, la soddisfazione, il piacere, l’ispirazione, la speranza, la curiosità e l’amore. Le emozioni positive sono alla base di una vita soddisfacente. Per riconoscere queste sensazioni Seligman suggerisce  di sviluppare la capacità di osservazione per porre attenzione alle piccole cose. Dobbiamo guardare agli eventi della vita attraverso una sorta du lente di ingrandimento per cogliere anche le piccole sfumature positive. A tal proposito consiglia di tenere un diario della felicità da compilare a fine di ogni giornata e sui cui annotare 3 situazioni positive o eventi verificatisi durante il giorno e di cui essere grati.

 

E. Engagement - Coinvolgimento:

Quando siamo veramente impegnati in una situazione, in un compito o in un progetto, veniamo assorbiti da uno flusso (flow) in cui il tempo sembra fermarsi. In questa condizione di intenso assorbimento nel tempo presente è come se ci “perdessimo” in una stato di trance ipnotico naturale e nel quale riusciamo a tenere a bada ansie e preoccupazioni sul futuro. Ci significa che per stare bene dobbiamo stare nel presente ed essere consapevoli di ciò che si sta facendo e degli obiettivi che   vogliamo raggiungere così da poter essere incidere nella realtà.

 

R. Positive Relationships - Relazioni sociali positive:

Come esseri umani siamo destinati a socializzare. Le buone relazioni sono fondamentali per il nostro benessere. Possiamo anche fuggire dalle relazioni, evitarle a causa di ferite passate, ma ciò vuol dire anche fuggire dalla nostra felicità. Mano a mano invece che ci circondiamo di persone positive con cui avere un legame  significativo impariamo a guardare il mondo da una prospettiva più felice. Oltre a fare bene alla salute le relazioni rappresentano una rete di supporto utile in caso di difficoltà.

 

M. Meaning - Significato:

Il senso di benessere deriva anche dalla cura che mettiamo nella ricerca di un significato più profondo da attribuire alla vita in termini spirituali o religiosi. La nostra felicità ha a che fare con il sentisi utili per l’umanità ed impegnati in attività sociali che danno senso alla vita al di la del piacere auto-riferito per sentire di appartenere ad una comunità o di avere una missione nella vita. Questa dimensione ha a che fare con l’avere cura della propria crescita personale e la scoperta di valori profondi. La ricerca di "significato" implica sentire che la nostra vita ha un senso che va al di là delle concrete azioni quotidiane e che è guidata da una forte spinta motivazionale.

 

A. Accomplishment - Realizzazione personale:

Il benessere deriva anche dalla possibilità di realizzare degli obiettivi attraverso lo sviluppo ed il padroneggiamento delle proprie abilità e quindi con il sentirsi efficaci. La consapevolezza di aver raggiunto un traguardo nella nostra vita alimenta pensieri positivi e ci permette di guardare al futuro con speranza e ottimismo.

 

Tutti e cinque questi elementi sono misurabili. La capacità di stabilire e raggiungere obiettivi ci fornisce la capacità di vedere risultati misurabili nelle nostre vite e riconoscere che siamo in grado di fare ciò che ci prefiggiamo di fare, quando i nostri obiettivi sono misurabili e realistici.

 

 

Copyright © 2003-2018 - Dr. Maurizio Sgambati - Psicologo Psicoterapeuta Pordenone. 

E' vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall'autore.