· 

Amo un narcisista?

Il narcisista è una persona che manca di empatia ovvero della capacità di comprendere le emozioni altrui. E’ stato infatti cresciuto sin dall’infanzia sentendosi unico, speciale e dunque ha imparato a focalizzare tutta l’attenzione suoi propri pensieri, bisogni, credenze, dolori e desideri. Gli è stato fatto credere che il mondo è fatto a “a sua immagine” e che tutto gli è dovuto. 

E’ importante però distinguere il vero e proprio narcisista da coloro che possono sembralo mostrando atteggiamenti egoistici o essendo poco coinvolti emotivamente in coppia.

A differenza del narcisista, la persona auto-centrata possiede la capacità di entrare in contatto con i vissuti altrui, comprenderne i bisogni ed il dolore. Semplicemente non lo fa perché non si prende il tempo di spostare la sua attenzione sugli altri; è assorbito dalla propri impegni ma di base ha gli strumenti per mettersi nei panni altrui.

Il narcisista è una persona fredda e distaccata che non è per nulla in grado di comprendere il mondo degli altri; non si tratta solo di una questione di volontà poiché il narcisista non contempla esistere un mondo che non sia centrato su di sé. Non si pone affatto il problema di cosa possano volere e sentire internamente gli altri individui.

Nonostante nei confronti degli altri sia freddo ed emotivamente indifferente risulta attraente, affascinante e di successo. Possiede dunque delle caratteristiche tali da attirare l’attenzione. Si potrebbe paragonare ad una bella scatola con una ricca ed appariscente confezione regalo ma vuota dentro. Si presenta bene, si mostra amichevole, divertente a tal punto che nessuno dei suoi amici o colleghi può sospettare che dietro alla maschera si celi tanta freddezza e crudeltà.  

Purtroppo, per questo motivo, molte persone finiscono per cadere vittima del suo fascino; solo col tempo ed all’interno di una relazione di lungo corso ci si può rendere conto della persona che è in realtà.

Di seguito alcune caratteristiche fondamentali del narcisista:

 

1. E’ come se si avesse a che fare con due persone ben distinte in una. Si mostra dolce, divertente e fa sentire il partner amato ma anche piuttosto isolato e solo. Lo spostamento delle sue caratteriale di personalità è così grave che sembra di aver a che fare con due persone completamente diverse. Ad esempio, giura di amare il partner ma di fronte ad un intervento chirurgico non si presenta a offrirgli aiuto e sostegno. A volte sembra essere romantico ed altre crudele o insensibile come ad esempio di fronte ad un evento luttuoso o traumatico. A mano a mano che la relazione procede le divergenze tra questi aspetti contrapposti si palesano sempre di più. Si trasforma da corteggiatore a persecutore in modo rapido.

 

2. Si relaziona in modo atipico: il suo comportamento contraddittorio confonde le persone. Di fronte ad un parente o amico in difficoltà che necessita di aiuto fa discorsi vuoti con cui sembra mostrare interesse ma in realtà non offre alcuna forma di supporto concreto ne mostra una reale vicinanza. Le parole ed i discorsi non sono seguiti da un atteggiamento compassionevole e realmente interessato. Non si ferma a controllare o verificare lo stato di salute di un genitore malato, non chiama un amico che ha perso il lavoro per offrire conforto. Se un narcisista mostra interesse è perché spesso è indotto a farlo dal coniuge; non si tratta quindi di comportamenti sentiti poiché manca di quella empatia necessaria ad indurlo a compiete tali azioni spontaneamente.

 

3. Ti fa perdere l’equilibrio interiore, ti fa “impazzire”: afferma che i suoi comportamenti sono normali e che la rabbia che il partner prova è immotivata. Ad esempio torna a casa nel cuore della notte suscitando preoccupazione nel coniuge il quale finisce per sentirsi in difetto. Il narcisista è un abile manipolatore capace di ribaltare le situazioni a proprio vantaggio. Accusa il partner di essere responsabile dei suoi comportamenti, della sua mancanza di coinvolgimento affettivo e dei problemi di coppia.

 

4. E’ incapace di negoziare: è abituato a prevaricare l’altro per vincere ed ottenere ciò che vuole, ad avere il controllo della situazione. Ignora bisogni, ragioni, problematiche e ciò che è importante per il partner.  Non prova seppur a trovare un punto di mediazione che tenga conto dei bisogni di entrambi; fa a modo suo e secondo le sue esigenze e priorità. 

 

5. Ignora le norme sociali: si ritiene al di sopra delle regole e dei confini se/altro. Non si preoccupa dell’opinione della gente. Non ha paura di nessuno perché crede profondamente di avere sempre ragione. E’ incurante delle regole sociali e si sente orgoglioso nel prevaricare gli altri.  Ad. esempio non rispetta i parcheggi per disabili, corre a folle velocità con l’auto.

 

Una volta che questi pattern di comportamento emergono “alla luce del sole” spesso chi si è innamorato del narcisista non riesce a sciogliere facilmente il legame. Da un lato c’è il ricordo dell’amore idilliaco delle fasi iniziali a cui è difficile rinunciare, vi è sempre la speranza che tale intesa possa essere rivissuta, dall’altra il narciso tende ad attrarre individui dalla personalità dipendente che di per se faticano a differenziarsi anche di fronte a relazioni sane ed ancor più quando di trovano in un rapporto patologico in cui vengono manipolate. 

 

 

Dr. Maurizio Sgambati

Psicologo Psicoterapeuta Pordenone

 Riproduzione vietata.