L' attrazione di coppia

Nonostante i diversi studi condotti dagli psicologi sul comportamento umano ancora non sono del tutto chiare le regole che determinano l’attrazione tra due persone. Vi sono aspetti più manifesti dell’attrazione come lo sguardo, la gestualità, la mimica e la presenza fisica ma altri fattori sono invece di tipo inconscio. In particolare sono le caratteristiche inconsce, con finalità evolutive e riproduttive, che motiverebbero attrazione ed infatuazione. L’amore quindi sembra essere determinato sia dai comportamenti e tratti più visibili che da aspetti biologici predeterminati. In qualche modo possiamo dire che il sex-appeal, di una persona è in parte dovuto a fattori genetici stabilitisi ancor prima della nascita dell’individuo stesso.

Vediamo alcuni aspetti che rendono una persona seducente.

 

1. Simmetria Fisica: il corpo umano sin dal concepimento si sviluppa attraverso la divisione cellulare mediante i processi di scissione (mitosi e meiosi). Da una cellula madre si sviluppano cellule figlie. Se ogni processo di divisione procedesse correttamente il risultato sarebbe la nascita di un bambino perfettamente simmetrico. Il lato destro e quello sinistro sarebbero perfettamente speculari e tale caratteristica renderebbe quell’individuo più “appetibile”. Tuttavia le mutazioni genetiche non permettono lo sviluppo in toto di individui perfettamente lateralizzati. A livello inconscio una persona risulta quindi più attraente quanto più appare simmetrica, ovvero con una ideale dotazione genetica per l’accoppiamento a fini riproduttivi. Da un punto di vista biologico riprodursi con un partner simmetrico implica avere maggiori probabilità di avere figli con tratti genetici in grado di fronteggiare le insidie dell’ambiente. 

Studi condotti dal biologo evoluzionista Randy Thornhill della University of New Mexico sui volti umani hanno portato a concludere che le persone sono attratte da volti del sesso opposto simmetrici o che presentano imperfezioni non evidenti ad occhio nudo. 

 

2. Forma del corpo: anche la forma del corpo è determinante ai fini dell’attrazione. Lo Psicologo Devendra Singh dell'Università del Texas ha condotto degli studi focalizzandosi sul rapporto tra vita e fianchi dal quale è emerso che le donne con la vita più stretta rispetto ai fianchi sono più desiderate dagli uomini mentre le donne sono attratte dalle spalle larghe maschili.

Nelle donne che hanno i fianchi larghi e pronunciati rispetto alle spalle sono considerate preferibili poiché inconsciamente ritenute più portate alla gravidanza. Nei fianchi “abbondanti“ è depositata la massa grassa, ovvero quella quota di energia necessaria per potersi occupare della prole. La massa grassa sia nelle donne sia negli uomini si deposita sul corpo per effetto degli ormoni sessuali, estrogeni nel primo caso e testosterone nel secondo; ciò spiega perché una certa morbidezza fisica sia un fattore che attrae. 

Si può dire che la forma fisica rappresenta una buona fonte di informazioni sullo stato di salute ed indice della fertilità di un partner.

Anche la struttura del volto è influenzata dai livelli di ormoni sessuali. Gli estrogeni bloccano lo sviluppo osseo dell’estremità inferiore del volto femminile che risulta più piccolo, cosi come la fronte rendendo prominenti gli occhi. il volto maschile è modellato dal testosterone che permette di sviluppare maggiormente la parte inferiore della faccia, della mascella e della fronte. Questi aspetti somatici risultano più attraenti assieme al fattore simmetria.

 

3. L’odore: l’odore delle donne in alcuni periodi del mese è più attraente. Anche l’odore maschile ha il suo fascino per una donna soprattutto durante il ciclo mestruale. L’olfatto rappresenta un altro fattore inconscio nel gioco della seduzione. Il profumo della pelle è dovuto alla presenza di feromoni che rappresentano dei veri e propri segnali chimici prodotti dal corpo per comunicare il proprio vigore e la propria capacità riproduttiva.

I feromoni agiscono chiaramente come attrattivi sessuali nel mondo animale per attirare partner e contemporaneamente respingere i rivali. Uno studio recente ha evidenziato che i feromoni umani interessano l'area sessuale del cervello anche di uomini e donne gay.

 

4. Il Comportamento: seppur gli stimoli visivi ed olfatti abbiano un ruolo nell’attrazione di coppia non sono sufficienti perché una relazione d’amore sia duratura poiché anche il comportamento ha un ruolo centrale. Le persone sono attratte da individui che possiedono caratteristiche visibili simili  come atteggiamenti e valori, caratteristiche di personalità.

 

5. L’amore: al di la dell’attrazione e dal sesso, sono soprattutto i sentimenti a spingerci nella direzione di una persona.

 

Ci sono diversi elementi alla base dell’attrazione lungo la scala della desiderabilità; per coloro che sono alla ricerca di una relazione a lungo termine gli elementi di grande valore sono la fedeltà, l'aspetto fisico, l'impegno verso famiglia, la ricchezza, lo status sociale, l’ambizione, le capacità genitoriali, la devozione al partner.  

 

 

Dr. Sgambati - Psicologo Psicoterapeuta Pordenone

 Riproduzione vietata.