Le ragioni del tradimento al femminile

Ci sono molte ragioni che stanno alla base dell’infedeltà: la vendetta, la noia, la ricerca di nuovi stimoli sessuali. Tuttavia le donne scelgono di avere una relazione extraconiugale per ragioni differenti rispetto a quelle degli uomini.

L’uomo di solito è alla ricerca di esperienze sessuali che non implichino coinvolgimento affettivo e lo fa anche se appagato dalla relazione primaria. La donna tradisce quando si stente infelice ed insoddisfatta nel rapporto ufficiale ed è alla ricerca di un rapporto sostituivo che possa riempire il suo vuoto emotivo.

Per la donna il legame extraconiugale è considerato come una occasione per chiudere il rapporto ufficiale mentre per l’uomo la relazione con l’amante difficilmente implica desiderare una chiusura. Alla base quindi delle relazioni in parallelo e non ufficiali ci sono per uomo vi sono bisogni primari di tipo fisico e per la donna bisogni ulteriori di tipo psicologico. 

Naturalmente ogni situazione è diversa come diverse sono le ragioni che spingono una donna a coinvolgessi con un altro uomo. 

Il tradimento è una predisposizione genetica?

Secondo la teoria evolutiva di Darwin l’uomo avrebbe una naturale inclinazione al tradimento per poter garantire la sua diffusione genetica: molti uomini avere parte multipli garantiremmo un numero maggiore di progenie e quindi una più ampia possibilità di diffondere le proprie caratteristiche col DNA. Ciò vale anche per le donne?

Anche per la donna vi è il bisogno di individuare in un partner forte e sessualmente attivo che permetta la propria sopravvivenza fisica (cibo, riparo, senso di sicurezza) e genetica (mediante la filiazione). Avere più partner permetterebbe anche alla donna di aumentare la probabilità di creare una maggiore varietà genetica nella sua stirpe. Tuttavia, questa è una visione controversa che non mette d’accordo tutti gli esperti. Si pensa che la donna generalmente ricerchi il tradimento non esclusivamente per motivi sessuali come avviene per la maggior parte degli uomini. L’esperienza sessuale per la donna è secondaria rispetto al bisogno di sentirsi importante per qualcuno dal punto di vista affettivo.

Per alcune donne la fine della relazione ufficiale non coincide con l’inizio di quella extraconiugale; considerano il loro matrimonio già finito da tempo a causa delle continue disillusioni. La fine del rapporto coniugale avviene quando si rendono consapevoli di essere in una relazione senza più margine di crescita, all’interno della quale si sentono prive di speranza ed in cui sentono che manca da tempo l’intesa sessuale col proprio marito. 

Il preludio al tradimento si ha quando si sentono sole pur vivendo un rapporto a due. Quando realizzano di vivere una relazione senza progetti per il futuro cominciano a flirtare con altri uomini per attirare la loro attenzione, all’inizio per gioco, senza considerare ciò come il bisogno di avere una nuovo rapporto. 

Quando in modo del tutto casuale si ritrovano in una relazione segreta realizzano che il mancato rispetto del patto di fedeltà coincide con il desiderio, inizialmente inconscio, di porre fine al matrimonio. L’amante per la donna rappresenta un partner per la transizione da un matrimonio naufragato al recupero della propria autonoma; la relazione extraconiugale rappresenta una fase comfort utile a cambiare vita soprattutto durante i periodi in cui si sentono vulnerabile.

Il tradimento può anche rappresentare un grido di aiuto estremo da lanciare al proprio marito affinché si accorga del suo disagio.

In linea generale quindi il tradimento avviene sempre come conseguenza di un problema interno alla relazione di coppia per cui sentono di dover volgere lo sguardo al di fuori del rapporto per trovare una qualche forma di appagamento che all’interno risulta impossibile da trovare. 

Le donne hanno una minor propensione ad iniziare una relazione clandestina per caso o per gioco perché tendono a creare legami a lungo termine. E’ insolito infatti che le donne vogliano una relazione leggera ed estemporanea basata sul solo sesso; quando avviene di norma quando sono single. La loro naturale tendenza è quella di legarsi ad un partner stabile e quando tradiscono sono consapevoli del rischio che corrono risposo alla relazione ufficiale molto di più di quando facciano gli uomini che, al contrario, non sempre valutando accuratamente gli effetti del tradimento.

Prima che ciò accada può essere utile riconoscere l’essenza di un problema tra partner e affrontare un percorso di psicoterapia al fine di evitare di andare incontro alla rottura definitiva del del rapporto. 

 

 

Dr. Sgambati - Psicologo Psicoterapeuta Pordenone

 Riproduzione vietata.